•  

     

  •  

     

  • RSS spiritum.it

  • Wi-Fi, cancro, e salute: il più grande esperimento sull’umanità mai compiuto

    By matteo | October 17, 2012

    Wi-Fi logo

    Il principio della prudenza, quando si tratta di onde elettromagnetiche dei cellulari e delle reti Wi-Fi, sembra proprio non interessare a nessuno.

    Leggendo questo bell’articolo di Repubblica.it:
    http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2011/05/31/news/oms_i_cellulari_possono_causare_il_cancro-17035258/

    Mi ha colpito questa frase:
    “Le prove, che continuano ad accumularsi, sono abbastanza da giustificare una classificazione al livello 2b”
    Dove 2b sta a identificare prodotti pericolosi, dal punto di vista cancerogeno, SE SE NE ABUSA.

    E noi ce ne freghiamo allegramente, col nostro smartphone che controlla in maniera costante le nostre mail, il nostro profilo facebook, twitter ecc, nonché tutte le altre applicazioni come WhatsApp che si connettono ad Internet per un motivo o per l’altro.

    E quando non abbiamo il telefono incollato al corpo ecco che possiamo rilassarci davanti ad una nuova Smart TV, che magari scarica i film direttamente da Internet tramite la rete Wi-Fi.

    Sembra che nessuno si renda conto che un’esposizione di questo tipo alle onde elettromagnetiche non è mai stata testata.

    Stiamo sostanzialmente compiendo un esperimento in tempo reale sull’intera umanità.

    La prudenza imporrebbe quantomeno di limitarne l’uso, perché come diceva Paracelso, è la dose che fa il veleno.

    Topics: E' la tecnologia, baby, Invenzioni del Cavolo, Le cose che non ti ho detto, Segnalazioni | No Comments »

    Come Fermare Sprechi e Corruzione in Italia

    By matteo | August 14, 2012

    Fare una seria lotta agli sprechi ed alla corruzione?
    In Italia sembra quasi una missione impossibile.

    In realtà basterebbe che ogni ente pubblico fosse obbligato a tenere ogni documento/fattura/uscita su un registro pubblico, accessibile liberamente da chiunque via Internet (e formattato secondo criteri prestabiliti).

    Al momento tali dati sono tutti su gestionali ed archivi interni (chiusi al pubblico).
    Basta solamente “aprire” tali archivi e renderli accessibili a chiunque via Internet.

    In questo modo sapremmo le spese per la cancelleria del comune di “cicciopalumpampelo” (e quale azienda è fornitrice), o le spese di un ospedale per le consulenze (e a chi vengono commissionate), o le spese di un ministero per l’affitto dei computer (e quale azienda offre il servizio).

    Insomma, avremmo consultabile ogni fattura, sia tramite scansione del documento, che tramite dato numerico, e pertanto monitorabile anche a livello automatico tramite algoritmi.

    Cosa comporterebbe ciò?

    Semplicemente permetterebbe a giornalisti, studenti, e chiunque voglia di beccare tutti gli sprechi e le irregolarità, che purtroppo affliggono i nostri apparati pubblici, di sapere per filo e per segno dove finisce ogni centesimo delle nostre tasse!!!!!

    La tecnologia per fare ciò c’è, esiste, ed è estremamente economica.

    Non sarà mica che non lo si fa perché qualcuno ha qualcosa da nascondere?!?

    Quindi cosa aspettiamo???

    Io dedicherei volentieri diverse ore del mi tempo a beccare qualche spreco!!!!!

    Topics: Politica e politici | No Comments »

    ATTENZIONE!!! Non devolvete il 5 per mille!

    By matteo | June 5, 2012

    L’Italia, assieme a Spagna e Grecia è in un momento di crisi profonda.

    Forse non lo sapete, ma devolvere il 5 per mille toglie risorse allo stato!!!!

    Ve lo traduco: se donate il 5 per mille, lo stato ha meno entrate, e per recuperarle poi ci aumenta la benzina ed il resto.

    Cioè devolvere il 5 per mille acuisce la crisi dello stato, e ne incrementa il rischio di default…
    ALTRO CHE BENFICIENZA!!!!!!

    Topics: Invenzioni del Cavolo, Politica e politici, Segnalazioni | No Comments »

    « Previous Entries Next Entries »